PORTUGAL TELECOM PDF Stampa E-mail

A causa della domanda di “Ristrutturazione giudiziale del debito” presentata dalla Compagnia telefonica brasiliana Oi (ex Brasil Telecom S.A.) al Tribunale di Rio de Janeiro nel Giugno di quest’anno, i possessori di Obbligazioni Portugal Telecom International Finance B.V. si trovano invischiati nell’ennesima……“truffa internazionale”, consistente nel default di un’azienda di primaria importanza gratificata sino ad un solo anno prima da S&P di un discreto rating BB+, che era ed è anche quello attuale del Portogallo, dove aveva ed ha tutt’ora la sede l’allora garante Portugal Telecom SGPS S.A.: circostanze tutte che nel loro insieme, vista la straordinaria importanza dell’emittente, indussero molti risparmiatori a prestarle i risparmi di una vita.

Sennonchè del tutto inaspettatamente il 16 gennaio del 2015 L’azienda telefonica portoghese, Portugal Telecom SGPS S.A., proprietaria dell’emittente le obbligazioni in questione e garante delle stesse, veniva venduta alla brasiliana Oi che da quella data, ovviamente, diveniva garante delle obbligazioni emesse dalla controllata Portugal Telecom Finance B.V.

Da notare che le banche che avevano venduto a man bassa le obbligazioni di cui trattasi alla clientela retail, ben si guardarono dall’avvisare i clienti di tale passaggio di proprietà e sostituzione del garante, benchè nella scheda del titolo fornita al momento dell’acquisto delle obbligazioni, ancora nel Settembre 2015, vi fosse scritto a chiare lettere che……..“L’emittente è una sussidiaria di Portugal Telecom SGPS S.A. In base ad un accordo con l’emittente, Portugal Telecom SGPS S.A. si impegna a mantenere la proprietà totale dell’emittente, a consolidarlo nel bilancio annuale consolidato e a fornirgli i mezzi finanziari necessari qualora non abbia le disponibilità sufficienti per adempiere le obbligazioni.!!

Doppia negligenza quindi, consistente da un lato nel non averli avvisati di tale passaggio di proprietà e sostituzione del garante, dall’altro nel aver consegnato loro una scheda del titolo contenente false e depistanti informazioni.

Se ciò non bastasse, le banche hanno commesso un illecito ancor più grave allorquando non avvisarono la clientela che Oi nel Dicembre 2015 a sua volta aveva venduto Portugal Telecom SGPS S.A., alla francese Altice, senza trasferirle però il debito della controllata Portugal Telecom Finance B.V., emittente delle obbligazioni in questione !!

La nostra Associazione è a disposizione per offrirvi assistenza.

 

Accordi e Protocolli

MEDIAZIONE

Vuoi risolvere una lite senza andare in Tribunale ?
Approfitta dello strumento della mediazione civile.
Se hai bisogno di informazioni, chiamaci.
Non ti costa niente !
ADUSBEF Lombardia, © 2003 - 2010